Aziende

Laborplay


Categorie Merceologiche


Sede principale
Via Madonna del Piano 6
SESTO FIORENTINO FI
0552755031


Laborplay® nasce nel Luglio 2015 per trasformare in “gioco” ogni processo aziendale inserendo elementi ludici per motivare e coinvolgere attraverso il divertimento.

Il nostro modello teorico, nel solco della tradizione dell’analisi psicologica e del rigore scientifico, è la cornice per sviluppare prodotti e servizi ad alto valore aggiunto. Rispetto alla selezione del personale, ad esempio, il gioco consente di valutare un ampio set di soft skills, con una modalità più immediata e meno artefatta: il candidato, immerso nel contesto ludico, dimentica quasi di essere coinvolto in un assessment comportandosi in maniera più naturale e spontanea. Emergono così anche quei fattori che durante i normali colloqui si cercano di nascondere.

Il nostro modello classifica il comportamento professionale testando le caratteristiche personali in funzione di preferenze e abitudini di gioco. Attraverso un test ed un set completo di dispositivi ludici (sia digitali che analogici) valutiamo le più importanti soft skills necessarie per poter individuare un giovane talento durante un assessment di valutazione.

Laborplay® è spin-off dell’Università degli Studi di Firenze. Nell’estate 2016 ha ottenuto un primo seed da 30K e nell’autunno 2016 ha registrato il proprio marchio.

Ecosistemi Digitali - BTO2017

Vai al profilo dell’ente

Ente: Laborplay
Venerdì 2 Dicembre 2016, all'indomani del grande evento BTO, è stata organizzata dai Ministeri dei Beni Culturali e dello Sviluppo Economico l'evento Ecosistemi Digitali: Strategie, infrastrutture e strumenti digitali per il Turismo della Destinazione Italia. A noi è stata affidata la progettazione e l'organizzazione dell'evento.


Obiettivo

Permettere a tutti i 120 partecipanti di contribuire in maniera attiva alla stesura dell’Indice delle priorità delle azioni sul turismo digitale in Italia, attraverso un confronto tra gli attori di Governo dei territori, le Istituzioni Governative e gli esperti di settore.
Un’occasione per riflettere e partecipare attivamente alla creazione di un output condiviso.

Metodo di lavoro
Democrazia partecipata, town meeting. La suddivisione in tavoli di lavoro, permetterà ad ognuno di esprimere le proprie opinioni e priorità circa i temi in questione e consentirà di arrivare ad una decisione partecipata per un Indice delle priorità delle azioni sul turismo digitale in Italia.

I contenuti
3 sessioni di lavoro distinte, della durata ognuna di 45 minuti. Ogni sessione di lavoro, sarà preceduta da uno speech di un esperto, ognuno avrà il compito di introdurre in circa 10 minuti un tema, favorendo l’apertura dei lavori dei tavoli sui singoli argomenti.
A ciascun tavolo circa 10 partecipanti e 2 membri dello staff Laborplay. I partecipanti saranno distribuiti ai vari tavoli secondo una logica di contaminazione, con l’obiettivo di favorire lo scambio di diversi punti di vista.
Ad ognuna delle 3 sessioni di lavoro è assegnato un tema specifico:
- Da Digitale a Ecosistemi Turistici Digitali
- Interoperabilità e Big Data
- Co-Creazione della strategia di promozione turistica digitale
Cluster: Amministrazione pubblica
Keywords:
Brevetto: No
Startup o Spinoff costituito: No
 
Pitch: No
Categoria pitch:


Link: http://https://www.youtube.com/watch?v=WSG5afPkhl8

Link: http://https://www.youtube.com/watch?v=z27oGoe2BSY

Link: http://ecosistemi.buytourismonline.com

#PlayYourJob

Vai al profilo dell’ente

Ente: Laborplay
Il nostro metodo di assessment, totalmente fondato su preferenze ed esperienze di gioco, consente di analizzare le soft skills più significative per il mercato del lavoro. Assolutamente flessibile, si adatta con versatilità alle esigenze di qualsiasi Azienda.
Cluster: Agricoltura, silvicoltura e pesca, Amministrazione pubblica, Attività artistiche e sportive, Attività finanziarie e assicurative, Attività manifatturiere, Attività professionali, scientifiche e tecniche, Confezione articoli di abbigliamento, Costruzioni, Estrazione di minerali, Fabbricazione articoli in pelle, Fabbricazione di apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche, Fabbricazione di articoli in gomma, Fabbricazione di articoli sportivi, Fabbricazione di carta, Fabbricazione di coke e derivati dal petrolio, Fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica, Fabbricazione di giochi e giocattoli, Fabbricazione di mezzi di trasporto, Fabbricazione di mobili, Fabbricazione di prodotti chimici, Fabbricazione di prodotti farmaceutici, Fabbricazione di prodotti in metalli, Industria alimentare, Industria del legno, Industria del tabacco, Industria delle bevande, Industria tessile, Istruzione, Metallurgia, Sanità e assistenza sociale, Servizi di alloggio e ristorazione, Servizi di informazione e comunicazione, Stampa, Trasporto e magazzinaggio
Keywords:
Brevetto: No
Startup o Spinoff costituito: No
 
Pitch: No
Categoria pitch:


Allegato: Test PLAY

Allegato: Chain Talk

Allegato: Dice Story

Allegato: Explode

Allegato: Lego Group Assessment

Allegato: Teamgram

Allegato: Quiz Show

Allegato: Videogame Contest

Allegato: Clienti

Link: http://https://www.youtube.com/watch?v=JyqJ_RXfoaU&list=PLfmOyaMw8S2HnVpJko2QOIwnr5Kk-oICU&index=5

Master Builder

Vai al profilo dell’ente

Ente: Laborplay
Un videogioco come gestionale: sia per simulare l'allocazione di risorse che per generare un effettivo impatto sulla realtà.
La soluzione proposta rientra nel novero dei giochi di simulazione strategica e gestionali. Nei giochi di strategia la capacità da
parte del giocatore di prendere decisioni appropriate ha un impatto determinante per il risultato sebbene questo elemento possa essere presente con gradi differenti. La dimensione strategica (e quella tattica collegata) fanno rientrare il prodotto nel campo dei giochi di competizione (in contrapposizione a quei giochi in cui l’esito dipende anche o prevalentemente dall’alea piuttosto
che dall’abilità dell’utente).

Questi prodotti richiedono che il giocatore prenda decisioni atte a trasformare lo stato del sistema simulato portandolo verso quello atteso (obiettivo).
Quando le decisioni e le azioni effettuate dall’utente sono connesse alle conseguenze che avrebbero nel mondo reale si tende a definire questi prodotti come “simulazioni” in senso stretto (gli effetti non restano confinati nel gioco ma possono propagarsi nel mondo reale in termini di apprendimento, analisi, previsione, etc.).
In particolare il prodotto può essere definito “gioco strategico in tempo reale” (RTS game, dall'inglese Real Time Strategy) in quanto le azioni degli utenti si svolgono “nel continuo” nell’ambito di un sistema che cambia costantemente stato; i giocatori possono agire in qualsiasi istante (l'azione non è suddivisa in "turni" sebbene la simulazione si sviluppi  tramite sequenze di cicli).
Il termine "strategia" fa riferimento inoltre al fatto che il giocatore controlla interi insiemi di risorse in un contesto di media o
alta complessità (e non singole unità o personaggi). In questo senso il termine "strategia" include anche giochi di simulazione non a sfondo bellico (es. Sim City) sebbene per questo genere di giochi venga impiegato spesso il termine “gestionale”. Quest’ultimo identifica videogiochi che simulano azioni di controllo su ampie gamme di attività.
Giochi di questo genere possono essere particolarmente complessi per un neofita o per chi non conosca il contesto e per loro natura comportano una curva di apprendimento mediamente ripida e per tale motivo si consiglia lo sviluppo di una modalità di gioco denominata “tutorial” atta a velocizzare e facilitare l’apprendimento iniziale guidando l’utente passo passoa compiere i diversi tipi di azioni ammesse dalla simulazione.

Gameplay
Il giocatore interpreta il ruolo del responsabile della divisione movimentazione di una grande azienda di costruzioni.
L’obiettivo dell’utente è quello di movimentare le risorse al fine di attrezzare e alimentare i cantieri sulla base delle richieste dei capicantiere.
Egli viene misurato sia sulla base della soddisfazione dei capicantiere stessi (tempestività e correttezza della consegna) sia sulla base dei tempidiconclusione dei lavori nei diversi cantieri (in quanto il proprio lavoro contribuisce alla corretta esecuzione dei lavori nei tempi previsti).  
Gli indicatori da monitorare attraverso la simulazione riguardano l’avanzamentodeicantieri (non devono esserci ritardi o
sospensioni a causa di mancanza di risorse) e quindi, in ultima istanza, l’indicatore chiave della simulazione è il tempo.

Ambientazione
L’ambientazione di un videogioco e di una simulazione è il «vestito», creato su misura, che «riveste» la meccanica che per di sé è astratta, logica e priva di connotati emotivi.
Lo scopo dell’ambientazione è quello di creare l’illusione, evocare lo scenario-sistema rappresentato e favorire la volontaria
sospensione della incredulità da parte del giocatore (che deve credersi parte in causa di una situazione reale).
Nel nostro caso l’ambientazione è isomorfa al contesto reale rappresentato nella simulazione sebbene, per mantenere e rievocare la dimensione ludica (con il suo portato di vantaggi in termini di apprendimento, comprensione della complessità e engagement dell’utenza), è stato scelto un registro grafico semplice e simbolico piuttosto che una rappresentazione pienamente
fedele alla realtà.
Questo in quanto, se da un lato è funzionale alla simulazione mantenere un isomorfismo con l’ambiente reale per quanto attiene al tipo di mezzi, risorse, loro attribuiti, richieste e procedure, esula invece dagli obiettivi la rappresentazione esatta delle caratteristiche estetiche degli stessi.
Cluster:
Keywords:
Brevetto: No
Startup o Spinoff costituito: No
 
Pitch: No
Categoria pitch:


Allegato: Master Builder_1

Allegato: Master Builder_2

Allegato: Master Builder_3

Allegato: Master Builder_4

Allegato: Master Builder_5

Stress Lavoro-Correlato

Vai al profilo dell’ente

Ente: Laborplay
OPRA (Organizational & Psychosocial Risk Assessment), edito da Giunti O.S., è tra i più utilizzati strumenti per analizzare il rischio stress lavoro-correlato. Il test è stato sviluppato da 2 dei soci fondatori di Laborplay e al momento è stato somministrato a quasi 20.000 lavoratori, trasversalmente ai vari settori produttivi.
Laborplay ha fatto propria il forte know-how sullo stress lavoro-correlato, riuscendo ad erogare il servizio anche su grandi numeri con la massima efficacia.
Cluster: Agricoltura, silvicoltura e pesca, Amministrazione pubblica, Attività manifatturiere, Attività professionali, scientifiche e tecniche, Confezione articoli di abbigliamento, Costruzioni, Estrazione di minerali, Fabbricazione articoli in pelle, Fabbricazione di apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche, Fabbricazione di articoli in gomma, Fabbricazione di articoli sportivi, Fabbricazione di carta, Fabbricazione di coke e derivati dal petrolio, Fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica, Fabbricazione di giochi e giocattoli, Fabbricazione di gioielleria e bigiotteria, Fabbricazione di mezzi di trasporto, Fabbricazione di strumenti e forniture mediche e dentistiche, Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento, Fornitura di energia elettrica, gas, vapore, Industria alimentare, Industria del legno, Industria del tabacco, Industria delle bevande, Industria tessile, Istruzione, Metallurgia, Sanità e assistenza sociale, Servizi di alloggio e ristorazione, Servizi di informazione e comunicazione, Stampa, Trasporto e magazzinaggio
Keywords:
Brevetto: No
Startup o Spinoff costituito: No
 
Pitch: No
Categoria pitch:


Link: http://www.giuntios.it/catalogo/test/opra

Job Meeting

Vai al profilo dell’ente

Ente: Laborplay
Dal 2016, Laborplay e Cesop HR Consulting Company, organizzatore del Job Meeting, hanno siglato una partnership per i diversi eventi che attraversano l'Italia da Catania a Torino, da Milano a Bari. 
Si tratta di giornate di informazione e #orientamento al lavoro rivolta a laureati, laureandi e giovani professionisti, con l'obiettivo principale di consentire un costruttivo contatto diretto - presso stand appositamente allestiti e nel corso di workshop di approfondimento - tra laureati e laureandi di tutte le aree disciplinari, Aziende nazionali e internazionali e realtà dell’alta formazione. 
Ciascun partecipante potrà compilare durante la pre-registrazione il nostro #TestPLAY ed essere invitato ai #PlayYourJob, cinque videogame contest che si tengono direttamente in fiera tra testistica psicoattitudinale e sessioni di videogioco su tablet.
Ad oggi abbiamo incontrato oltre 10.000 candidati, con un'età media di 28 anni. Ciascun candidato ha compilato il nostro test e ca. 1000 di loro hanno partecipato ai nostri videogame contest. Contestualmente abbiamo lavorato per oltre 80 Aziende, analizzando ca. 300 annunci di lavoro e restituendo altrettante graduatorie alle Aziende interessate.
Cluster:
Keywords:
Brevetto: No
Startup o Spinoff costituito: No
 
Pitch: No
Categoria pitch:


Link: http://https://www.youtube.com/watch?v=jCFzv4vzuSU&list=PLfmOyaMw8S2F5gln2BUbYfjNC0F2nVgd7&index=3

Link: http://https://www.youtube.com/watch?v=zywJtIZPwI0

Link: http://https://www.youtube.com/watch?v=IKciBYU4-a8

Link: http://https://www.youtube.com/watch?v=XUYy3syyi-E