Start up e Spin off

Teseo


Categorie Merceologiche


Sede principale





Fondata nel dicembre 2015 da un esperto in amministrazione aziendale, un’esperta di business analysis, una ricercatrice accademica e un professore presso l'Università di Genova, Teseo è una startup innovativa e spin-off dell'Università di Genova. Il team è in crescita e si prevede a breve l’inserimento di quattro figure di elevata professionalità, con cui la società sta già collaborando. Ha ricevuto il premio Janssen come migliore startup nell’ambito dell’Investment forum BioInItaly 2018, sezione Healthcare & Biomedical.

La missione di Teseo è consentire a persone parzialmente autonome, tipicamente anziane, di vivere in modo indipendente, anche quando vi siano necessità di una qualche forma di assistenza. La società si avvale della collaborazione di partner sinergici quali EES Spa (progettazione e sviluppo H/W, produzione), Dotvocal Srl (riconoscimento vocale) e Alfagamma Sagl (marketing operativo e vendite).

L’attività principale è lo sviluppo di sistemi plug&play, basati su tecniche di intelligenza artificiale e apprendimento automatico, che consentano di monitorare in modo non invasivo il benessere della persona, senza che questa debba modificare i propri comportamenti abituali, e di allertare automaticamente parenti o centri di assistenza in caso di necessità. Il livello di benessere della persona è correlato alle attività svolte quotidianamente, le cosiddette Activities of Daily Living (ADL). Le ADL sono le attività quotidiane relative a movimento, riposo, alimentazione e igiene personale. Il rilevamento di tali attività consente di misurare l’indice di benessere di una persona, determinare la qualità della sua vita e il suo livello d’indipendenza.

Il sistema (qui identificato con il nome in codice Arianna), consiste di un kit composto da un dispositivo da indossare come un orologio, dispositivi ambientali da disporre nelle diverse stanze dell’abitazione e di un caricatore per il dispositivo indossabile. I dispositivi comunicano tra loro, con dispositivi remoti e il cloud. Il setup è guidato e include l’inserimento di numeri di telefono da allertare in caso di necessità. Può essere impiegato in un singolo appartamento e in strutture di assistenza.

Oltre a rilevare le attività quotidiane, il sistema consente di riconoscere eventi importanti come cadute e svenimenti e di identificare le abitudini della persona. Questo consente di discriminare comportamenti normali da situazioni anomale, che possono richiedere un intervento esterno. Il sistema è predisposto per l’interazione vocale con la persona.

Può integrare dispositivi per sicurezza, telemedicina, domotica. Validato con l'Ospedale Galliera di Genova, nella fase di post ospedalizzazione di pazienti anziani.

Arianna

Vai al profilo dell’ente

Ente: Teseo
Teseo è una startup innovativa e spin-off dell’Università degli Studi di Genova (UNIGE) nata nel dicembre 2015 allo scopo di industrializzare i risultati del progetto SHELL (Industria 2015 – Made in Italy), realizzato da alcune aziende genovesi, tra cui EES e Dotvocal con le quali il progetto è proseguito in partnership, e da UNIGE.

La missione di Teseo è consentire alle persone anziane e con difficoltà fisiche e cognitive non gravi di mantenere la propria indipendenza il più a lungo possibile, continuando a vivere nella propria casa anche quando sia necessaria una qualche forma di assistenza.

Il primo passo per Teseo è realizzare e commercializzare un kit plug&play di dispositivi facile da usare ed economico, che permetta di monitorare il comportamento di persone tipicamente anziane, e più in generale chi soffre di disabilità cognitive o fisiche tenui. Il sistema può essere configurato per l’utilizzo in un singolo appartamento e può essere impiegato in strutture di assistenza protetta.

Il sistema si compone di un dispositivo indossabile (es. bracciale), dispositivi ambientali wall-plugged, di una caricatore per il dispositivo indossabile e di un ambiente SW su cloud. Il setup è guidato e include l’inserimento di numeri di telefono da allertare in caso di necessità.

Lo scopo del dispositivo indossabile è di
1) rilevare le cadute e attività quotidiane quali ad es. bere, mangiare, lavarsi le mani, lavarsi i denti, pettinarsi, camminare, salire le scale, … (sono le cosiddette Activities of Daily Living, in seguito ADL),
2) gli spostamenti della persona nell’ambiente,
3) recepire le richieste di aiuto da parte della persona tramite microfono e “tap tap” sul dispositivo,
4) comunicare via BLE con i dispositivi ambientali.

Lo scopo dei dispositivi ambientali è di
1) localizzare la persona a livello di stanza,
2) fungere da interfaccia vocale attraverso speaker,
3) comunicare con il dispositivo indossabile via BLE e con il cloud via wi-fi e SIM-on-chip.

Lo scopo del cloud è quello di supportare
1) data processing,
2) voice processing,
3) DB Management,
4) learning,
5) comunicazione con i dispositivi ambientali e dispositivi remoti (es. smartphone, PC).

La combinazione di dispositivo indossabile, dispositivi ambientali e cloud consente di imparare le abitudini della persona in modo da identificare situazioni standard, eventi anomali (es. cadute e svenimenti o mancata esecuzione di ADL) e abitudini non salutari (es. troppa sedentarietà, bere poco, …). Se alcune azioni non vengono eseguite, questo può essere indice di qualche malessere (per es. la persona sta a letto più a lungo del solito, non mangia, non beve, va in bagno troppo spesso, …). In caso di eventi anomali il sistema si rivolge in prima istanza alla persona per verificare se ha bisogno di aiuto. In caso di risposta positiva o di assenza di riposta il sistema lancia l’allerta ai numeri di telefono impostati (es. parenti, vicini di casa, medico curante, centri di assistenza). Nel caso il sistema rilevi abitudini non salutari, può invitare la persona a modificare le proprie abitudini verso uno stile di vita più salutare.

Dal punto di vista scientifico, il lavoro di Teseo si basa su approcci innovativi per la gestione e il trattamento di malattie croniche, come il declino cognitivo [D. E. Bredesen. Reversal of cognitive decline: a novel therapeutic program. Aging 6(9), September 2014, D. E. Bredesen, E. C. Amos, J. Canick, M. Ackerley, C. Raji, M. Fiala, J. Ahdidan. Reversal of cognitive decline in Alzheimer’s disease]. L’idea è adottare, in alternativa a trattamenti standard e mono-terapeutici, cure personalizzate e multi-terapeutiche. Le ADL, che Teseo si propone di supportare e incoraggiare, sono particolarmente rilevanti per tali trattamenti. In questi studi si dimostra come l’adozione di un corretto stile di vita sia un passo imprescindibile per la gestione, il contenimento, e in alcuni casi la regressione di malattie croniche invalidanti. Le ADL sono un chiaro indice di uno stile di vita sano.
Cluster: Sanità e assistenza sociale
Keywords: IoT – machine learning – wearable – nearable - elderly
Brevetto: Si
Startup o Spinoff costituito: Si
 
Pitch: Si
Categoria pitch: E-Health